Oculista Antonio Messina

Dott. Antonio Messina
Vai ai contenuti

Trapianto di Cornea


 
Nella fase più avanzata del cheratocono può rendersi necessario eseguire il trapianto di cornea detto anche   cheratoplastica. Questo tipo di intervento può rendersi necessario quando la cornea è estremamente danneggiata  oppure rischia di perforarsi a causa dell’evoluzione della malattia. In passato il trapianto di cornea prevedeva la sostituzione integrale del tessuto mentre oggi grazie all’evoluzione scientifica è possibile sostituire in maniera selettiva solo la parte malata. Il trapianto di cornea non risulta particolarmente doloroso poiché a seconda dei casi si esegue sotto anestesia locale o totale. L’intervento restituisce in genere buoni risultati anche se, come per ogni intervento chirurgico, possono esserci delle complicazioni.


 
In casi tradizionalmente considerati limite, come nei difetti rifrattivi residui in seguito al trapianto di cornea, l’Intralase permette di eseguire, quasi senza rischi, il taglio del flap corneale.









Torna ai contenuti