Oculista Antonio Messina

Dott. Antonio Messina
Vai ai contenuti

Cross-linking

Il trattamento denominato Cross-Linking può rallentare l’evoluzione del cheratocono ed in alcuni casi bloccarla. Tuttavia è necessaria una diagnosi ed un intervento precoce, in modo da allontanare il più possibile l’ipotesi di trapianto. Il Cross-linking rinforza le fibre di collagene che costituiscono la cornea per rallentarne o bloccarne la deformazione.
Per procedere con il trattamento si somministrano nell’occhio alcune gocce di Riboflavina (sostanza fotosensibile a base di vitamina B2) più volte per alcuni minuti. Tramite la tecnica della iontoforesi, la cornea assorbe, invece, la sostanza di vitamina B2 carica elettricamente attraverso, la creazione di un differenziale di potenziale a livello corneale.  Successivamente si procede con l’irraggiamento della stessa area con Raggi UVA per rinforzarne la struttura. Il trattamento si esegue in anestesia locale per una durata di circa 15 minuti.







Torna ai contenuti