ASTIGMATISMO - Oculista Antonio Messina

Dott. Antonio Messina
Vai ai contenuti

Astigmatismo


L’astigmatismo è un particolare difetto che determina la percezione non precisa e non definita degli oggetti osservati, sia da vicino che da lontano; maggiore è l’entità del difetto e minore sarà l’accuratezza nella focalizzazione delle immagini a livello retinico.
Nell’astigmatismo l’immagine di un oggetto puntiforme appare dilatata a formare una linea, un’area senza forma precisa, una macchia di dimensione più larga o più lunga.
La cornea di norma presenta una conformazione essenzialmente sferica. Quando a livello corneale si ha una differenza di curvatura tra i due meridiani principali, si parla di astigmatismo e sulla retina si forma un’immagine non nitida.
La visione dell’astigmatico è molto particolare: non vede sfuocato, ma lamenta una percezione sdoppiata, come se ci fossero due immagini tra loro sovrapposte. L’astigmatismo provoca dunque una parziale mancanza di messa a fuoco degli oggetti che, in caso di difetto elevato, possono apparire distorti o allungati: ad esempio un cerchio è visto come ovale.
L’astigmatismo si può presentare in forma semplice, quando non associato ad altri difetti, ed in forma composta, quando si manifesta unitamente a miopia o ipermetropia.
La correzione del difetto si ottiene con lenti di potere cilindrico, orientate in una particolare direzione in modo da neutralizzare l’asimmetria, per permettere la visione nitida e definita degli oggetti.
Con l chirurgia refrattiva, quando questa è possibile, si può ottenere una correzione sicura e definitiva del difetto visivo.




Torna ai contenuti